venerdì 31 ottobre 2014

Come si formano le galassie? Guardate nel caffellatte

Quando le stelle sono figlie del caos. I fenomeni turbolenti sono presenti ovunque nella nostra vita quotidiana. Ma nelle galassie più lontane, la turbolenza può persino influenzare la nascita di nuove stelle, come sostiene un nuovo studio su Nature




venerdì 24 ottobre 2014

La cometa di Marte fotografata dalle sonde della Nasa

Mostrano che il nucleo è più piccolo del previsto


La cometa Siding Spring che il 19 ottobre ha 'sfiorato' Marte ha il nucleo più piccolo del previsto: è quanto mostrano le prime immagini scattate durante il passaggio ravvicinato dalla sonda Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), della Nasa, in orbita intorno al pianeta rosso.
Scattate alla distanza di circa 138.000 chilometri, sono le fotografie a più alta risoluzione del nucleo di una cometa che arriva dalla nube di Oort, nell'estrema periferia del Sistema Solare. La risoluzione è di 138 metri per pixel. Le osservazioni con i telescopi da Terra avevano suggerito che la cometa avesse il nucleo del diametro di circa un chilometro ma ora le immagini riprese dalla fotocamera Hirise di Mro mostrano che il nucleo è almeno la metà di quanto immaginato.

Continua qui

mercoledì 22 ottobre 2014

La Terra vista dallo spazio negli scatti di AstroAlex.

L'astronauta tedesco Alexander Gerst dell'Esa, l'agenzia spaziale europea, si trova sulla Stazione spaziale internazionale, in orbita intorno alla Terra a 420 km di altezza. Sono bellissime le foto che posta su Twitter, divertendosi a identificare città, monti e fiumi dall'alto

Continua qui

Marte, cometa “sfiorerà” il pianeta rosso. Aurore e pioggia di meteori

Siding Spring passerà accanto al pianeta rosso a una distanza di 140mila chilometri, un evento rarissimo. Lo spettacolo è previsto alle 20.28 (ora italiana). Non sarà facile vedere il passaggio con il telescopio ma c'è la diretta streaming

Siding Spring, questo il nome della cometa che il 19 ottobre sfiorerà Marte. Ha le dimensioni di una piccola montagna con un nucleo dal diametro di 700 metri. Passerà accanto al pianeta Rosso alle 20.28 (ora italiana) ad una distanza record di 138.700 chilometri (un terzo della distanza tra Terra e Luna). Oltre al passaggio ravvicinato, l’evento è eccezionale per due motivi: Siding Spring è una cometa di lungo periodo e ha impiegato probabilmente milioni di anni per uscire dalla Nube di Oort intorno al Sistema solare, il secondo è lo spettacolo che genererà il suo passaggio, poiché la cometa illuminerà i cieli con un bagliore diffuso che lascerà aurore mozzafiato e una pioggia di meteore nell’atmosfera.

Continua qui

domenica 12 ottobre 2014

Scoperta una galassia con fenomeni simili a quelli dell’universo primordiale

Una nuova galassia che produce incrediibli quantità di stelle è stata scoperta da un team internazionale, i suoi processi somigliano a quelli dell’universo dopo il Big Bang

UNA GALASSIA MOLTO SIMILE ALLA VIA LATTEA, ECCO LE ENTUSIASMANTI IMMAGINI

Galassia J0921+4509
Galassia J0921+4509, foto techtimes.com

Processi molto simili a quelli del post Big Bang: gli scienziati l’hanno chiamata J0921+4509; la galassia è stata scoperta utilizzando il telescopio Hubble della Nasa e produce stelle luminosissime al ritmo di circa 50 masse solari l’anno. Tanto da aver già perso il 21% della sua radiazione con conseguente formazione di buchi nell’alone di gas neutro che la circona. Processi che di fatto imitano quelli dell’universo primordiale, secondo gli scienziati, che stanno ora cercando di comprendere i meccanismi che li hanno generati.

Continua qui

 

mercoledì 8 ottobre 2014

L'eclissi totale di Luna si tinge di rosso, clou alle ore 13,00

E' la seconda del 2014, diretta online sul canale Ansa Scienza

Secondo appuntamento con la Luna rossa nel 2014 (fonte: NASA) Secondo appuntamento con la Luna rossa nel 2014 (fonte: NASA)
 
Si tingerà di rosso, l'eclissi totale di Luna che questa mattina sarà protagonista nei cieli di mezzo mondo: il satellite entrerà nel cono d'ombra della Terra intorno alle 10.15 ora italiana e ne uscirà dopo quasi cinque ore. Lo spettacolo, che entrerà nel vivo intorno alle 13.00, sarà visibile da Nuova Zelanda, Australia, America e parte dell'Asia, mentre Europa e Africa rimarranno tagliate fuori.

Continua qui